La finalissima di una rotonda nel blu 2012 alla mitica capannina di Viareggio

 

Omaggio alle origini del Festival della Canzone Italiana:
il Gran Galà della finalissima di Una Rotonda nel Blu 2012 & Voci Nuove per Castrocaro vi aspetta domenica 12 agosto alla Capannina di Viareggio.

La Capannina di Viareggio la loca
tion prestigiosa della serata finale del Festival Nazionale del Caffè Concerto “Una Rotonda nel Blu 2012 & Voci Nuove per Castrocaro”, il contest che ci ha accompagnato per tutta la primavera-estate 2012 con buona musica live nei migliori locali della Versilia, intervallati da alcune tappe in molte province toscane. Il Festival è ideato e diretto dal M° Vincenzo Masini, Presidente dell’Associazione Culturale Musicamia. Quest’anno alla sua quarta edizione, il contest è patrocinato dai Comuni di Viareggio e di Camaiore ed è partner ufficiale del Festival di Castrocaro Terme Voci Nuove Volti Nuovi. Sponsor e partner della manifestazione: Musicamia, Festival di Castrocaro Terme, Capannina di Viareggio McDonald’s di Lido di Camaiore, Radioversilia, Diva Beach, Antico Caffè Cattan, Conte Rosso, Toluland, Mora Mora, Parrucchiere Dino.

La Capannina di Viareggio, una scelta che non lascia niente al caso, una decisione maturata dalla riflessione da parte dello staff organizzativo dell’Associazione Musicamia (Pres. M° Vincent Masini, Direttrice artistica Sabrina Ceccarelli, Press officer Federica Busatti Bei, photographer & video maker Giacomo Mozzi) con la preziosa collaborazione e stima del proprietario dello storico locale, Lamberto Lumbrici.

Un omaggio alle origini del Festival della Canzone Italiana. Si, perché il “Primo Festival della canzone Italiana” ebbe il suo battesimo ufficiale proprio alla Capannina del Marco Polo di Viareggio. Era il 25 agosto 1948. L’intero litorale venne tappezzato di manifesti. “Il giorno 25, con inizio alle venti e trenta, è in programma il Primo Festival della canzone italiana con la partecipazione in diretta della Rai”. Così come si racconta in “Li abbiamo fatti cantare” (Robin Edizioni, 2005) di Marco Bernardini, nipote di Sergio Bernardini, all’epoca gestore della Capannina del Marco Polo di Viareggio ed in seguito fondatore de La Bussola di Focette nel 1955.

Fu un’idea bizzarra quella che venne al giornalista Aldo Valleroni nell’estate 1947 a Viareggio: organizzare un festival di canzoni… motivi nuovi da lanciare nel corso della stagione balneare. Valleroni, colui che succesivamente scrisse la bellissima canzone “Una Rotonda sul mare” portando Fred Bongusto al vertice della hit estiva e facendo innamorare generazioni di coppiette. Valleroni stilò un bando di concorso insieme al collega Giancarlo Fusco. Fu grazie a Sergio Bernardini che l’ambizioso programma fu realizzato. Il pubblico numeroso ed entusiasta, applaudì lungamente. Vinse “Serenata al primo amore” di Pino Moschini. La prima edizione fu un successo.

Successo anche per la seconda edizione, nel 1949: più canzoni nuove e inedite presentate, più accurata la selezione, migliore la qualità artistica, meno difficoltosa quella organizzativa, più aperto e completo l’apporto della Rai. Grande quindi l’interesse. Sulla manifestazione però pesò il contributo negato dagli enti locali. Bernardini e Da Rovere fecero da soli. Il 25 agosto 1949 la serata conclusiva alla Capannina del Marco Polo di Viareggio. Vinse Narciso Parigi con “Il topo di campagna” un samba esplosivo e divertente scritto dallo stesso Aldo Valleroni, motivo inciso poi per la Cetra da Francesco Ferrari e dal Quartetto Star.

A differenza delle favole, però, non ci fu un lieto fine. Nel 1950 il festival venne annullato per questioni economiche. Problema, purtroppo, attuale, nonostante i sessantadue anni trascorsi. Pier Busseti, factotum del Casinò di Sanremo non si lasciò sfuggire la bella occasione e avanzò la proposta di trasferire il festival a Sanremo. La fortuna del Sanremo musicale è nata dunque a Viareggio.

Il Festival “Una Rotonda nel Blu 2012 & Voci Nuove per Castrocaro” sceglie così il locale che ha visto nascere il primo Festival della canzone italiana, per omaggiare coloro che ne furono gli ideatori e realizzatori e per sottolineare il valore della buona musica live e di coloro che grazie alla loro passione ci regalano momenti di vero spettacolo. Tutto questo per vivere emozioni indimenticabili che solo la musica può dare e valorizzare e promuovere la cultura del canto e della musica, in particolare del Caffè Concerto o concertino, grande tradizione della terra versiliese.

Dodici i finalisti in gara nella finalissima condotta dalla voce ufficiale del Festival e vocal coach, Sabrina Ceccarelli: per la categoria Voci Nuove Federika Fabozzi, Lucio Miele, Valentina Caturelli e Veronica Lari; per la categoria gruppi Lost in Sound, Apeiron, Cerveza Acoustic Project e Deltanabla & Italian Style; per la categoria acoustic Brothers Passion e Paola Bivona; per la categoria Pianobar Sandro & Giada e Steffo.

Ospite attesissima sarà la bravissima Martina Cambi di Roma, vincitrice del Festival di Castrocaro 2012. Segni particolari? Timbro graffiante, forte personalità e carisma da vendere. Altro ospite d’eccezione sarà Claudio Rizzo, compositore, produttore e responsabile musicale Rai, creatore di Angeli srl e responsabile musicale di “Telethon”, “Castrocaro 2008” e “Uno Mattina Estate”.

Gli artisti saranno valutati da una giuria d’eccezione, composta da Paolo Marioni, come sempre impegnato in nuove produzioni per Andrea Bocelli, Giovanni Valleroni, figlio di Aldo Valleroni, la nota Maestra Ida Masini, Martina Cambi, Luciano Alessandria, noto speaker radiotelevisivo e manager di Martina Cambi, Claudio Rizzo, Omar Salvagno, scultore delle sirene e creatore di “Una Sirena nel Blu”, Giulio Arnolieri, giornalista de La Nazione. Saranno loro a decidere (e sarà una scelta veramente difficile) chi si meriterà l’accesso diretto e gratuito al Contest Tour 2013, fase finale del Festival di Castrocaro, ripresa dalle telecamere di Rai 1. Al secondo e terzo classificato andrà l’accesso diretto e gratuito al Castrocaro Festival Friends, prestigiosa accademia di Castrocaro. È previsto inoltre un vincitore popolare, decretato tramite votazione con sms, ed il premio come Miglior strumentista.

Per l’occasione saranno presenti i Vigili del fuoco, attraverso l’associazione CRAIL, per il lancio de “Il volo dell’angelo”, canzone nata per raccogliere fondi per la realizzazione dell’opera di Luigi Ferrari, opera dedicata alla strage di Viareggio.

Ad omaggiare il perfetto binomio musica-arte, gli artisti delle stupende opere legate alla poetica della musica e del mare, opere create per i finalisti: “Sirena nel Blu” di Omar Salvagno, realizzata in bronzo patinato e granito brasiliano azul Macauba, premio permanente/distintivo del contest, omaggio al pontile Bellavista Vittoria ed alla mitica creatura canterina; “Quando il mare diventa musica” di Paolo Rossi, olio su carta raffigurante un chitarrista pescatore al tramonto; “L’alba nel blu” di Laura Tenani, olio su tela raffigurante un veliero accompagnato da una chiave di violino; “Nereide nel blu” di Franco Pagliarulo, matita su tavola raffigurante la divinità marina; “Basso nel blu” di Giacomo Mozzi, immagine di un bassista stampata su carta museale; Litografia di Giampietro Cipollini, opera creata per il miglior strumentista.

La serata della finalissima sarà ripresa integralmente da diverse tv sia locali che satellitari, e visibile sulla stream tv di Musicamia, in onda 24 ore su 24: www.livestream.com/musicamiatv.

Ancora aperta la prevendita per il Gran Galà al costo di soli 10,00 euro, che comprendono ingresso e Drink card!!! Solo con la prevendita è possibile riservare un tavolo o avere posti in prima fila.

Capannina di Viareggio, domenica 12 agosto ore 21.30. Che lo spettacolo abbia inizio…

Vincent Masini

Musicista - Compositore - Project Manager

You May Also Like

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.